Visitatori Totali: Oggi è ven ott 23, 2020 12:30 am




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
 Strada Cugliate-Ponte Tresa 
Autore Messaggio

Iscritto il: ven ago 28, 2015 8:31 am
Messaggi: 1
Sesso: M
Messaggio Strada Cugliate-Ponte Tresa
Sono una persona nata e vissuta a Varese ora residente in un altra provincia. Torno periodicamente a Varese e sono innamorato del mio territorio, ed è per questo che scrivo questa mail di denuncia. Mi riferisco in particolare allo scempio ambientale che si sta producendo sulla strada tra Varese e Ponte Tresa, in particolare tra i comuni di Cugliate-Marchirolo-Viconago-Ponte-tresa. A mio parere la Valganna e la Val Marchirolo sono paesaggisticamente tra gli scorci più belli della Ns provincia. I colori che si vedono lungo quella via sono difficili da incontrare da altre parti. Però da parecchi anni sembra che non ci sia fine a una urbanizzazione brutta e selvaggia, in particolare me la prendo con la costruzione di numerosi supermarket tra i comuni di Cugliate-Marchirolo e Ponte Tresa. Se ne contano circa 7. Esistono anche altri stabili commerciali dismessi o in costruzione, ovviamente esteticamente orribili che deturpano completamente il paesaggio e la natura circostante. In aggiunta le nuove costruzioni non risultano neppure occupate da attività o se lo sono, solo per una minima parte. Ultimamente a Cadegliano sulla strada che porta a Ponte Tresa hanno sventrato mezza collina per far posto a un nuovo insediamento commerciale, non so con quale utilità finale. Ma come é possibile che sia tutto ammesso, sembra di essere in alcune zone degradate del sud Italia.
A Ponte Tresa è la sagra dei supermarket c’erano già N.2 supermarket, ne é stato costruito uno nuovo con delle insegne luminose obbrobriose che si vedono fino a notte tarda. Inoltre sempre sulla stessa strada a corredo di questi “eco-mostri” sono installati sul percorso degli orribili cartelli pubblicitari, che aumentano il senso di disordine e degrado. Marchirolo credo si possa aggiudicare la medaglia d’oro. Ma come si fa a consentire tutto questo. Ma dov’è la salvaguarda del territorio. Ma i sindaci hanno a cuore il proprio territorio?
Ma siamo sicuri che questi orrendi “scatoloni grigi” servano così tanto? Distruggono oltre che il decoro ambientale anche il tessuto sociale dei paesi.
I negozi dei piccoli centri sono costretti a chiudere per una concorrenza estrema, con la conseguenza che i centri storici muoiono.
La grande distribuzione ha sicuramente ragion d’essere in una società moderna, ma deve essere controllata.
In un raggio di km così stretto non bastavano 2 o 3 supermercati? Inoltre esistono degli stabili non più utilizzati, non si potevano riciclare? Perchè costruire sempre a nuovo e non sul già costruito?
I sindaci della zona a giustifica di tali scempi, sicuramente direbbero che il fine di queste costruzioni é quello di consentire lo sviluppo del lavoro, portare ricchezza proveniente dalla vicina svizzera ecc ecc. Ma siamo proprio sicuri che l’economia sarà sempre così? E quando il franco svizzero non sarà più così forte e favorevole cosa ne faremo di queste “lungimiranti” costruzioni. Perché invece non invertire la tendenza cercando di dare incentivi agli imprenditori che vogliano aprire delle attività nei centri storici.
Credo che la Valganna e la Val Marchirolo meritino di più e debbano essere viste come luoghi il cui paesaggio sia da difendere e valorizzare. L’esplosione di verde e la vista che si ammira passando le grotte, o costeggiando il lago di Ganna e Ghirla fino ad arrivare a Lavena sono uniche.
Se fossimo in un paese civile con un minimo di gusto estetico e paesaggistico tutto ciò non accadrebbe. Perchè non proporre da parte delle associazioni di categorie dei seminari sull’urbanizzazione rivolti ad amministratori locali, sensibilizzandoli sul modo di costruire rispettando il paesaggio. Si potrebbe far capire che i cartelloni pubblicitari a lato delle strade sono molto spesso di cattivo gusto con un valore aggiunto monetario minimo, che le costruzioni se devono preservare una vista, andrebbero edificate al di sotto delle strade ecc, ecc.
Proviamo a dare una scossa....

Vi ringrazio anticipatamente
Condividi con Facebook Condividi con Twitter Condividi con Digg Condividi con  MySpace Condividi con Delicious

ven ago 28, 2015 4:54 pm
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: ven dic 21, 2007 8:45 pm
Messaggi: 662
Località: Milano - Ghirla
Messaggio Re: Strada Cugliate-Ponte Tresa
Saró sintetico: CHF

_________________
milanes61
----------
Antenati Ghirlesi da 5 generazioni!




ven ago 28, 2015 9:35 pm
Profilo
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: gio gen 01, 1970 1:00 am
Messaggi: 12042
Località: Cugliate Fabiasco
Sesso: M
Messaggio Re: Strada Cugliate-Ponte Tresa
Buonasera e benvenuto sul forum, come amministratore posso dirle di aver scritto a pubblicato parecchio per questi cassoni che nascono come funghi, ovviamente non sono nessuno per poter permettere di "fermare" i lavori ne tantomeno una FORTE raccolta di firme avrebbe cambiato le cose, più che denunciare non si può fare, ecco soltanto alcuni piccoli esempi:

CLICK 1

CLICK 2

CLICK 3

Grazie saluti

Paolo

_________________
Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa andare bene come sei. Vivi come credi. Fai cosa ti dice il cuore…ciò che vuoi…. una vita è un’opera di teatro che non ha prove iniziali. Canta, ridi, balla, ama….e vivi intensamente ogni momento della tua vita…. Prima che cali il sipario e l’opera finisca senza applausi. (Charlie Chaplin)




sab ago 29, 2015 5:08 pm
Profilo

Iscritto il: ven dic 20, 2013 4:41 pm
Messaggi: 17
Sesso: M
Messaggio Re: Strada Cugliate-Ponte Tresa
Penso che i "costruttori" (forse meglio "distruttori"?) sanno benissimo che :
- la popolazione residente é invecchiata, quindi scoraggiata, inerme e ...... inoffensiva;
- gli amministratori sono per la maggior parte "unti" (ma non dal signore);
- i giovani "ereditieri" guardano piu' il realizzo dei beni monetizzando gli stessi e ......... tanti saluti agli ideali e ai sacrifici;
- i nuovi "residenti" vengono da paesi disastrati e .............. non sempre capiscono l'italiano.
pertanto :
- i centri storici dei paesi verranno sempre piu' abbandonati e ....... acquistati da altre etnie (il che a volte non é male);
- per i vecchietti (e mi ci metto anch'io) si spera che almeno il cimitero mantenga le caratteristiche pianificatorie!
- solo la scuola avrà il compito di educare le nuove generazioni "miste" circa il mantenimento della natura e contrastare
cemento e decadimento.
per il resto ........ ad majora :dotnknow: :dotnknow:


mar set 01, 2015 6:12 pm
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © phpBB Group.
Designed by Vjacheslav Trushkin , modified by Valganna.info and Maxper
Traduzione Italiana phpBB.it